Home comitato editoriale
Comitato editoriale PDF Stampa E-mail


Direttore: Pompeo Della Posta


Caporedattore: Federico Oliveri


Il Comitato editoriale della Rivista Scienza e Pace è composto da: Davide CaramellaDaria Coppola, Pompeo Della PostaGiorgio GalloFederico Oliveri, Sonia PaoneFabio Tarini, Tiziano Telleschi.


 

Davide Caramella è professore ordinario di Radiologia presso il Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia. Si è occupato a lungo di applicazioni informatiche in Radiologia con finalità cliniche (www.endocas.org) e di supporto alla didattica (www.eurorad.org). Da qualche anno ha approfondito la ricerca sulle strategie per la riduzione della dose radiante erogata in corso di esami diagnostici. I principi della radioprotezione radiologica si ispirano ai fondamenti della bioetica medica nel quadro dell'alleanza medico-paziente, che rifiuta i tradizionali schemi paternalistici ma anche i nuovi aspetti di "reverse paternalism". In particolare la raccolta del consenso informato è il momento nel quale viene valorizzato un bene fondamentale e non negoziabile del paziente: la sua autonomia.



Daria C. Coppola ha conseguito nel 2013 l'abilitazione scientifica nazionale a professore ordinario ed è attualmente titolare degli insegnamenti di “Glottodidattica” e di “Comunicazione e processi di formazione" presso il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa. Ha insegnato / Insegna in diversi corsi di studio, scuole di dottorato, percorsi di eccellenza, scuole di alta formazione, master, corsi di formazione per insegnanti. Ha diretto la rivista Scienza e Pace, nel triennio 2013-2016. Dirige la collana editoriale In-formazione. È nel comitato direttivo dell’Associazione DILLE. Ha diretto e ha collaborato a progetti di ricerca nazionali e internazionali ed è referee di riviste scientifiche di classe A e di progetti di ricerca del MIUR. Ha organizzato convegni e seminari nazionali e internazionali, tra cui quelli dedicati a Jerome Bruner. La sua ricerca, di carattere interdisciplinare, spazia dalla linguistica educativa alle metodologie e tecnologie per l’insegnamento/apprendimento delle lingue, dalla comunicazione (nei suoi aspetti metodologici, etici e interculturali) ai Peace Studies.

 


Pompeo Della Posta (PhD, MA) è professore associato di Economia Politica presso il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Pisa e componente del Board of Directors della International Trade and Finance Association. Da molti anni insegna al suo Dipartimento e al corso di laurea in Scienze per la Pace di Pisa. Ha trascorso periodi più o meno lunghi di studio, ricerca e insegnamento in Canada, Cina, Giappone, India, Regno Unito, Stati Uniti e tenuto corsi presso la Stanford University a Firenze e la Johns Hopkins University a Bologna, oltre ad avere presentato i propri lavori a moltissime conferenze in Italia e all’estero. Ha anche organizzato diverse conferenze nazionali e internazionali. Ha pubblicato, principalmente - ma non esclusivamente - su temi di economia monetaria e finanziaria internazionale e di economia europea, in riviste nazionali e internazionali quali Journal of Policy Modeling, Open Economies Review, Global Economy Journal, Vaccine, Economia Internazionale/International Economics, Moneta e Credito, Politica Economica. Ha inoltre scritto molti capitoli di libri e curato vari volumi sia in italiano che in inglese (da solo o con colleghi), pubblicati da editori come Palgrave Macmillan, Springer-Italia, Liguori. Fra le altre cose, si è anche occupato degli aspetti critici del processo attuale della globalizzazione economica e di nuova economia civile.

 

 

Giorgio Gallo è stato professore ordinario di Ricerca Operativa presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università di Pisa, e direttore del Dipartimento di Informatica dal 1986 al 1989. Dal 1995 al 2001 è stato presidente dell’Associazione Italiana di Ricerca Operativa (AIRO). Tiene corsi di tecniche decisionali e di modellistica di supporto alle decisioni presso i corsi di laurea in Informatica, in Scienze per la Pace e in Scienze e Tecnologie per l’ambiente ed il territorio. Nel 1998 ha contribuito a fondare il Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace dell’Università di Pisa, del quale è stato direttore fino al 2001. Dall'ottobre 2001 fino all'ottobre 2009 è stato presidente del Corso di Laurea in Scienze per la Pace. Nella sua attività scientifica si è principalmente occupato di algoritmi e modelli di ottimizzazione per problemi decisionali. Attualmente la sua attività di ricerca è rivolta alle implicazioni etiche e sociali della Scienza e delle Tecnologie, ai modelli per l'analisi e la soluzione di conflitti, ed ai modelli basati sulla Dinamica dei Sistemi per problemi ambientali.



Federico Oliveri si è formato in filosofia del diritto e della politica tra la Scuola Normale di Pisa, l'Università di Pisa e l'Université Paris Ouest Nanterre La Défense. Attualmente è ricercatore aggregato al Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace e membro del Centro Interuniversitario di Ricerca Queer. Le sue principali aree di ricerca sono: le migrazioni, i diritti dei migranti, i fenomeni di sfruttamento del lavoro, le lotte dei migranti in Italia e in Europa, i nuovi razzismi, le società multiculturali; le teorie della democrazia, dei diritti, della cittadinanza, della deliberazione pubblica e del pacifismo giuridico; i movimenti sociali per la giustizia sociale e ambientale, i beni comuni e la pace; le teorie critiche della società. Dal 2003 al 2012 è stato ricercatore a contratto e consulente del Consiglio d'Europa di Strasburgo, presso la Divisione per la ricerca e lo sviluppo della coesione sociale, dove si è occupato di crisi dello Stato sociale e avvento dello Stato penale, modelli di consumo alternativo, politiche dell'immigrazione e pregiudizi sui migranti, principi e strategie della responsabilità sociale. Dal 2006 al 2009 ha insegnato "Governance e cittadinanza attiva" nel corso di laurea magistrale in Scienze per la Pace dell'Università di Pisa. Dal 2015 tiene lezioni al Corso di Alta Formazione "Tutela dei diritti dei migranti" organizzato dal Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace.



Sonia Paone è ricercatore in Sociologia dell’Ambiente e del Territorio presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa. È vice-presidente del corso di Laurea Magistrale in Scienze per la Pace, insegna sociologia dell’ambiente e del territorio e sociologia urbana nei corsi di Scienze Sociali e Scienze per la Pace. I suoi ambiti di ricerca riguardano l’impatto sulle città delle politiche di sicurezza e delle forme di controllo e sorveglianza, la marginalità e la stigmatizzazione urbana, gli spazi di contenimento dei migranti, i movimenti urbani e rurali in America Latina.



Fabio Tarini è stato docente di Informatica presso la Facoltà di Economia dell'Università di Pisa. Oltre che all'informatica in senso stretto, si interessa da molti anni al contributo che la propria disciplina e gli altri settori del sapere possono offrire alla prevenzione, alla gestione ed alla trasformazione nonviolenta dei conflitti. Nell'intento di favorire la diffusione di queste tematiche, ha promosso o contribuito a fondare strutture universitarie di formazione e ricerca quali il Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace dell'Università di Pisa, di cui è stato direttore dal 2002 al 2009 ed il Centro Interuniversitario di Ricerca per la Pace, l'Analisi e la Mediazione dei Conflitti (CIRPAC), di cui è membro del consiglio direttivo, nonché strutture didattiche quali i Corsi di Laurea in Scienze per la Pace dell'Università di Pisa (triennale e magistrale), corsi di perfezionamento e di master universitario.



Tiziano Telleschi è stato docente di Sociologia dei Conflitti nel corso di Scienza per la Pace e di Antropologia culturale presso l’Università di Pisa, nonché visiting lecturer presso l’Universidad Jaume I di Castellón, Spagna, docente di antropologia alla European School of Economics di Lucca, e Fulbright Scholar presso la Vanderbilt University negli Stati Uniti. I suoi principali campi di ricerca e di divulgazione scientifica sono: il pensiero filosofico-sociale sulla guerra, l’educazione alla pace, la mediazione scolastica, le forme della democrazia e del potere, la local governance, gli effetti sociali delle Information and Communication Technologies, i processi migratori contemporanei, lo spazio e il tempo nella globalizzazione, i rapporti fra religione e società. Attualmente è membro del comitato scientifico di “Ra Ximhai: Paz, Interculturalidad y Democracia” (Univiversidad Autónoma Indígena de México) e di “Papeles de Población” (Universidad Autónoma del Estado de México).